Prevenire incidenti domestici
Salute e Benessere
Ivan Verzilli

 

Ogni anno si stima che in Italia accadano circa quattro milioni di incidenti casalinghi (o incidenti domestici).

Questo dato conferma la percezione che l’ambiente in cui viviamo (e lavoriamo) sia un luogo potenzialmente pericoloso.

Ma non facciamoci prendere da inutili allarmismi! Sebbene molti di questi incidenti abbiano anche esiti catastrofici – a volte addirittura mortali – non è il caso di alzare un polverone.

Ma quali sono gli incidenti che più frequentemente avvengono tra le mura domestiche? La cucina, la camera da letto ed il bagno sono diventati luoghi pericolosi.

E’ fuorviante, quindi, dire: “Siamo a casa, siamo al sicuro”. Gli incidenti casalinghi più comuni tra le mura casalinghe hanno svariate conseguenze: fratture, contusioni e lesioni.

Ma non è il caso di rompersi il braccio prima di cadere! Possono infatti essere adottati una serie di accorgimenti e di precauzioni che rendano l’ambiente domestico un luogo sicuro.

I pericoli che più di frequente minacciano l’incolumità familiare (quindi, del soggetto non autosufficiente, ma anche quello con piene facoltà oppure il caregiver stesso) sono la corrente elettrica, le forbici, i liquidi infiammabili ed ustionanti, come gli acidi e le candeggine, una postura scorretta, condizioni di lavoro massacranti, presenza di microbi responsabili di infezioni (e chi più ne ha più ne metta).

 

Prevenzione incidenti casalinghi: ti spiego come fare

Ricordiamo, prima di parlare della prevenzione degli incidenti casalinghi, alcuni numeri di telefono utili (e gratuiti) da chiamare in caso di emergenza:

  • 112 (carabinieri);
  • 118 (emergenza sanitaria);
  • 115 (vigili del fuoco);
  • 113 (emergenza generica).

 

Prevenire le cadute

Prevenire le cadute è semplice: è sufficiente non salire su sgabelli, sedie o tavoli ma usare scale apposite; inoltre, conviene sempre non sporgersi troppo se si è in cima ad una scala. Un decreto legislativo, nel panorama normativo italiano, detta poi le regole affinché la scala che si andrà ad utilizzare sia sicura (D.lgs 81/2008).

In più, bisogna stare attenti ad eventuali tappeti od ostacoli presenti sulla superficie dove si cammina, ma anche a probabili fili. Evitare di rendere i pavimenti più scivolosi utilizzando la cera e fare attenzione ai pavimenti bagnati, soprattutto all’uscita dalla vasca da bagno oppure dalla doccia. 

 

Prevenire tagli, punture e ferite

Per prevenire tagli o punture si devono utilizzare i coltelli e gli altri oggetti affilati con molta attenzione; se si è appena utilizzato un frullatore, prima di ripulirlo sarà opportuno staccare la spina di alimentazione. Nel caso di rottura di vetri, mai toccare o raccogliere i vetri rotti con le mani nude. 

Ricordare sempre di chiudere il gas, dopo averlo utilizzato, ed avere una caldaia a norma di legge contribuirà, oltretutto, ad avere una casa più sicura ed un’atmosfera più tranquilla. 

 

Cose da fare e cose da non fare

Cosa fare se si sente odore di gas? 

  • NON accendere la luce o i fiammiferi;
  • NON suonare il campanello;
  • NON utilizzare apparecchiature che potrebbero produrre scintille;
  • NON utilizzare il micro-onde ;
  • Tapparsi bocca e naso, evitando di respirare ed aprire immediatamente finestre e porte, dopodiché chiudere il rubinetto del gas;
  • In caso di necessità telefonare ai Vigili del Fuoco (115).

 

Come prevenire incendi domestici

Per prevenire incendi domestici non si dovrà avvicinarsi ad un fornello acceso con abiti dalla manica lunga (oppure svolazzanti); la fiamma del gas andrà tenuta ad una potenza medio-bassa e nei paraggi di questa non deve esservi lasciata alcuna carta o presina.

Evitare di fumare nel letto, di coprire lampade da tavolo con carta, non appoggiando niente vicino a stufe elettriche o a candele renderà l’ambiente domestico ancora più sicuro.

Le precauzioni appena elencate potrebbero apparire ovvie e scontate; ma queste sono le principali motivazioni che causano incidenti domestici di ogni sorta. Dovrebbero, quindi, essere tenute in considerazione al fine di evitare incidenti domestici lievi e gravi. 

Nel prossimo articolo parleremo di come comportarsi negli attimi che seguono una eventuale telefonata ai Vigili del Fuoco (115), delle indicazioni per evitare ustioni domestiche, folgorazioni ed infezioni.